Chi sono io

Mi chiamo Claudio Trovato e sono stato sempre attratto dal meraviglioso e misterioso mondo felino ma non avevo mai avuto modo di rapportarmi ad esso. Da tempo, quindi, desideravo un gatto, non uno qualsiasi… volevo un “Certosino”! La sua raffinata bellezza, il suo sguardo particolarmente accattivante, hanno catturato il mio interesse permettendomi di entrare in un mondo quasi sconosciuto. Una sorta di attrazione fatale. Così per un mio compleanno è arrivato il mio primo gatto blu: Pancrazio. Un batuffolino che ha riempito ancor più di allegria ciò che mi gira attorno. L’espressione del suo viso, un pò seria e un pò sorridente, quegli occhietti dolci e vispi di un colore che ammalia, mi hanno proprio fatto innamorare. Un’esperienza da lì a poco, condivisa con un mondo di cui ignoravo l’esistenza. Una sorta di partenza fino ad arrivare, per quanto si possa, ad esplorare e imparare sempre cose nuove ed affascinanti. Posso affermare senza dubbio alcuno che a tutt’oggi condividere la vita con queste adorabili creature è una bellissima esperienza alla quale non potrei e non vorrei più rinunciare. Quindi, nel 2012, il mio allevamento di gatti Certosini è stato riconosciuto dall’ANFI-FIFe con l’affisso “DEGLI UFFIZI”.



La razza

Questa è una razza molto antica e svariate sono le ipotesi circa la sua origine. Una, forse leggendaria e affascinante, racconta di Cavalieri Templari che al ritorno dalla Terra Santa si fermavano con i loro gatti per ristorarsi alla “Grande Chartreuse”, il famoso monastero del Massiccio Centrale francese. Probabilmente il nome della razza è, invece, riconducibile alla bellezza del suo manto che, nel Settecento, venne paragonato a una qualità di lana spagnola finissima, conosciuta come “pile des chartreux”. Troviamo tracce scritte di questa razza in vari testi del XVIII secolo. Il naturalista Leclerc menzionò l’attuale Certosino con il nome di “Gatto di Francia” nel suo libro “Histoire Naturelle” e Linneo lo definì “Felis catus coeruleus” nella sua opera di di zoologia. I periodi seguenti furono per la razza tempi bui e tristi. Dobbiamo giungere ai primi decenni del novecento per trovare una ricomparsa del Certosino. Fu infatti nel 1931 che il nostro amato gatto venne presentato ufficialmente al Cat Club di Parigi con successiva definizione dello standard di razza. Tutto ciò grazie al lavoro delle sorelle Légere che, colpite da una colonia di gatti dell’isola di Belle-Ile, prelevarono alcuni soggetti nei quali riconobbero le caratteristiche morfologiche dei gatti descritti da Leclerc e li allevarono in purezza. Successivamente gli allevatori, nell’intento di migliorare il colore degli occhi e la struttura, iniziarono ad effettuare incroci con il persiano e con il british. Quest’ultimo divenne così frequente da spingere la Federazione Internazionale Felina ad unificare lo standard. Ciò non poteva fare altro che mettere a rischio di estinzione la razza certosina. Soltanto nel 1977, grazie all’opera del Sig. Simonnet che si battè per sottolineare le significative differenze di razza, i gatti certosini ritrovarono la loro vera identità, per cui la FIFe decise di separare nuovamente le razza proibendone l’ibridazione. Oggi il certosino è popolare in Francia e in Belgio. In Italia la diffusione si deve all’interessamento del Signor Tonelli fondatore del Club del Gatto Certosino.


Il carattere

Il certosino è un gatto dolce e miagola poco. Socievole, di buon carattere e con un temperamento equilibrato e pacifico. E’ un gatto di grande compagnia, segue il suo proprietario in ogni angolo della casa sempre in maniera discreta e non invadente. Ama le coccole ma non gli eccessi e le sue manifestazioni d’affetto sono momenti impagabili come quando si sistema sulle gambe mentre guardi la televisione o si distende accanto a te sul letto mentre dormi. E’ particolarmente adatto come animale da compagnia per single ma anche per  famiglie con bambini. Vive felicemente in casa apprezzandone tutte le comodità e se ha la possibilità di uscire in giardino si dimostra un abile cacciatore.



Allevamento Certosini Degli Uffizi – socio Anfi e Fife – socio Club del Gatto Certosino – socio Club du Chat des Chartreux

BANNER_certosini-degli-uffizi

Copyright 2016 CERTOSINI DEGLI UFFIZI | All Rights Reserved | WEBDESIGNER CHIARA PARODI